LIP SERVICE (S02 E03)

recensione di marta freddio

Ideatrice e sceneggiatrice: Harriet Braun
Regia: Sallie Aprahamian
Interpreti: Ruta Gedmintas, James Anthony Pearson, Heather Peace, Anna Skellern, Fiona Button, Natasha O’Keeffe
Produzione: Regno Unito 2012
Durata: 60’

Se è vero che la verità sulle persone la si scopre soprattutto dalle piccole cose, allora avremmo dovuto capirlo dalla voce registrata in segreteria telefonica per rispondere alle telefonate al suo posto che Frankie è una cazzona, un’egoista troppo presa da se stessa per accorgersi degli altri. Appartiene a una particolarissima sottocategoria dell’egocentrismo puro e semplice, ovvero a quelli che vorrebbero trasformare la propria assenza in qualcosa di carico di significato, in un gesto sintomatico e non trascurabile. Stare al centro dell’attenzione pur non essendo presente. Ma la verità è che l’unica cosa che le riesce davvero bene è andare via, proprio come durante il funerale di Cat. Frankie ci regala spesso queste drammatiche uscite di scena, solo che stavolta pare che voglia tornarsene a New York.
E io voglio sperare che quell’aereo non lo prenda perché, cara Harriet Braun, siamo ancora alla terza punta e tutti si struggono per la morte di Cat, la poliziotta addirittura sembra avere degli attacchi di panico, e tu decidi di mandare Frankie in America?
Tu, che a questo punto solo una cosa dovevi fare: far scoprire la verità su Cat e Frankie.
E invece no. Sono stanca di avercela con te Harriet, ma almeno perché non ti concentri un po’ su Tess ?
Sono tre settimane che la povera Tess non fa altro che provare questo spettacolo improbabile con quella cricca di attori improbabili per poi andare a bere con il tizio ossessionato dall’attore che gli ha portato via la moglie. Forse è il caso di movimentarle un po’ l’esistenza, no?
Vogliamo parlare di Gabriella from Perugia? Ma cos’era Harriet? Una chicca autobiografica? Cosa? Sadie si merita di più. È l’unico personaggio che può salvarti dal fallimento, l’unico a non sembrare nel giro di una serie e tre puntate finito e pronto alla pensione. C’è del potenziale in lei. Lo capisci? Nonostante sembri innamorata di Frankie e nonostante venga trattata in maniera a dir poco brusca da lei non perde il suo stile, non si dispera, non si fa sciogliere il trucco dalle lacrime e continua la sua ricerca di lavoro. Per favore Harriet giocati bene almeno la carta della storia con la tizia della rivista.
Ammettiamolo questo ritorno alla vita senza Cat non è stato un granché. Aspettiamo venerdì, sembra che ci siano novità per Lexy e la sua amica di letto e lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: